vita di coppia

La routine che fa bene al sesso

La routine che fa bene al sesso

La routine che fa bene al sesso
13 consigli per trasformare la routine da veleno per la passione a elisir per una sessualità più appagante

Che si dovrebbe fare, allora? Arrendersi dicendo che “tanto è così”? Rinunciare a una sessualità completamente appagante dopo i primi anni – o forse mesi – di una storia?

No di certo.

Innanzitutto, visto che il sesso occupa un posto fondamentale nella vita di coppia, bisognerebbe dargli la giusta priorità, dedicandogli tempo ed energie.

Soprattutto, come spiega il sessuologo Alberto Caputo, “si può iniziare ad instaurare una routine che esalti l’eros, invece di svilirlo. Non si tratta di lanciarsi in imprese complicate, ma di impegnarsi ogni giorno nel compiere piccoli gesti erotici e affettivi, assolutamente inseribili nella vita quotidiana di una coppia anche quando ci sono i figli e il lavoro“.

Gesti che ripetuti si trasformano in abitudini positive “migliorando sensibilmente la qualità della vita sessuale di una coppia”, sottolinea l’esperto: tengono vivo il desiderio, creano nuovi orizzonti per il piacere e danno una nuova dimensione all’intimità.

dottor love blog coppia

Ecco quali sono le buone abitudini per una sessualità di coppia più ricca ed appagante.

1 – La luce in camera da letto va tenuta sempre accesa, quando fate l’amore: questo perché tutte le sollecitazioni della vista, specialmente per l’uomo, risultano estramamente eccitanti.
Inoltre, il contatto visivo, il potersi guardare negli occhi, crea un’intesa davvero potente, comunicando desiderio, eccitazione, piacere. Guardarsi negli occhi è un linguaggio che non ha bisogno di parole.

2 – La porta della camera da letto deve essere sempre ben chiusa – a chiave, possibilmente – se si hanno dei figli.
Serve a ritagliare uno spazio di intimità in cui poter ritrovare il proprio ruolo di amanti, dove essere solo “io e te”.
Inoltre i figli devono capire che ci sono luoghi e momenti a cui non hanno accesso, perché fanno parte della vita “dei grandi”.

3 – Dormire nudi: perché il contatto tra i corpi, sentire la propria pelle vicina a quella del partner, risveglia la voglia di coccole e il desiderio sessuale.

4 – Lavarsi insieme – dal fare la doccia o il bagno in due al truccarsi mentre lui si fa la barba. Così si aprono nuovi momenti di intimità, inserendo l’eros in un’attività quotidiana e “banale” come la toilette giornaliera, che aiutano a tenere alto il livello del desiderio, da consumarsi subito (perché no?) o a fine giornata.

5  – Prendere l’abitudine a profumare e massaggiare l’altro, anche se questo non porterà necessariamente al sesso e sarà una stimolazione del tutto inesigente: aiuta a scaricare le tensioni e a liberare la mente, a prendere contatto con il corpo dell’altro e ad ascoltarlo, predispone al piacere e ci permette ci accedere con più facilità eventualmente alla sfera erotica.

6  – Avere l’abitudine al dialogo e al bilancio, dedicando almeno mezzora al giorno al gioco della comunicazione con il partner: ci si ascolta attentamente e si parla sinceramente a vicenda, per 15 minuti ciascuno, raccontandosi la giornata, i propri stati d’animo ma anche ponendosi degli obiettivi comuni, valutandone le tappe e quello che si è raggiunto insieme.

7 – Spegnere il cellulare da una certa ora in poi, per riaccenderlo al mattino: perché quando si vuole intimità, sia sessuale che nello stare insieme, tutte le cose che interferisco con l’intimità vanno abolite.
Per lo stesso motivo, non bisognerebbe tenere tv, pc e cellulare in camera da letto.

8 – Avere un buon libro erotico sul comodino, da scambiarsi e da raccontarsi: serve a risvegliare il desiderio e a stimolare nuove fantasie erotiche.

9 – Avere qualche buon film erotico nella propria videoteca: i motivi, sono gli stessi, ma qui viene privilegiato un canale più diretto, quello visivo.
Si va da La chiave a Lucia Y sexo, da Le età di Lulu a Ultimo tango a Parigi fino ad arrivare a 50 sfumature di grigio.

10 – Concedersi una cena dai sapori esotici o tropicali almeno una volta alla settimana.
Sperimentare abbinamenti, sapori piccanti o speziati, afrodisiaci, cercando di titillare i sensi, ad esempio imboccandosi l’un l’altra, o magari mangiare senza usare le posate, per un sensualissimo finger food.

11 – Abituarsi a prendersi dei momenti di intimità del tutto inaspettati: ci si dà appuntamento in orari insoliti, ad esempio il venerdì mattina o a pranzo, se possibile, ci si vede, si chiacchiera, si mangia insieme… e magari si fa anche sesso.
Serve a introdurre degli spazi di intimità nella routine in cui figli e parenti non entrano, valorizzando la propria dimensione di amanti.

12 – Fare un’attività sportiva insieme, anche solo una corsa: perché fa bene alla libido, che libera le endorfine fa sentire più carichi e predispone al sesso.
Inoltre aiuta a prendere contatto con la corporeità dell’altro e con la propria.
Per la serie: si suda insieme, si sentono i propri odori insieme, si fa la doccia insieme.

13 – Dedicare 5 minuti al giorno pensando al sesso, elaborando una fantasia erotica, e perché no, comunicando al partner il proprio pensiero piccante quotidiano…magari introducendo nei giochi un sex toys!

 

 

 

 

fonte: donnamoderna.it

 

Comments are closed.